Pavimenti in Legno Prefinito

È la tipologia di parquet più diffuso per la realizzazione di un pavimento in legno, formato da uno strato di legno nobile ed un supporto in genere in legno "povero".

Styl Moquettes ha una vasta gamma di essenze e misure tra la quali scegliere il pavimento che più si adatta al contesto della casa, del vostro stile e rendendo più caldo ed elegante gli ambienti.

Proprio per la tipologia e la caratteristica realizzazione con lo "strato nobile" il parquet prefinito ha lo stesso fascino di quello tradizionale, ma aggiunge grandi vantaggi, come la posa in opera facile e veloce anche su pavimenti preesistenti, la possibilità di poterlo da subito calpestare ed il prezzo.

Le attuali tecniche dei marchi da noi trattati consentono alle vernici, un elevato risultato estetico e una notevole resistenza all'usura, garantendo un risultato estetico ottenuto dall'esaltazione delle venature naturali del tronco mediante l'utilizzo di tavole larghe. Il parquet prefinito, essendo costruito con criteri di maggior stabilità, consente inoltre di ottenere risultati nel tempo senza la presenza di fessurature comune nel comune parquet.

I prodotti trattai e consigliati sono tutti garantiti e certificati MADE IN GERMANY.

La cura del pavimento in legno

La fase di pulizia di una pavimentazione lignea può essere ordinaria e/o straordinaria; la prima è riferibile ad una cadenza giornaliera o settimanale ed è variabile come procedura a seconda della tipologia di finitura superficiale del pavimento; può essere cosi consigliata:

a) Pavimenti trattati con vernici: pulire giornalmente con canovaccio appena inumidito di sola acqua la superficie del pavimento, (non utilizzare per nessuna ragione detergenti, acidi anche diluiti, solventi, sgrassatori e quant'altro non risulti specificatamente testato ed indicato per vernici da parquet); passare quindi una aspirapolvere e stendere un velo di cera siliconica anche parzialmente diluita con acqua, sempre tramite un canovaccio. Le cere siliconiche (o polisch) sono reperibili presso operatori del settore e/o punti vendita specifici, sono prodotti appositi testati per pavimenti lignei con superficie trattata con vernici a filmogene.

 


b) Nel caso di pavimento con superficie grezza, attenersi obbligatoriamente alle disposizioni ed indicazioni tecniche che vengono date dalla Casa Produttrice del prodotto che viene scelto per eseguire la finitura protettiva superficiale. Si consiglia di eseguire comunque sempre delle prove localizzate su alcuni singoli elementi lignei, prima di procedere allo svolgimento dell'intero lavoro di stesura del prodotto di finitura scelto e quindi della successiva manutenzione.

c) Pavimenti trattati con oli vegetali: pulire giornalmente con panno antistatico e con aspirapolvere togliere tutti i residui estranei, quindi procedere alla stesura dei prodotti specifici per la tipologia dell'olio impiegato nella finitura forniti dal rivenditore e/o posatore; l'impiego di detti prodotti deve essere condotto secondo le modalità riportate sulle singole confezioni, attenersi scrupolosamente a quanto scritto. Non pulire la superficie di un pavimento di legno trattato ad olio con sola acqua, neppure se in minima parte, impiegare sempre i relativi prodotti specifici. L'utilizzo di sola acqua provoca nel tempo, anche immediato, un degrado irreversibile della finitura e quindi della fibra legnosa.


Manutenzione

La manutenzione dei pavimenti in legno può essere suddivisa in ordinaria e straordinaria; innumerevoli sono i fattori che ne determinano la periodicità: il deambulo delle persone, l'ubicazione dei vani pavimentati, la destinazione d'uso alla quale il manufatto viene destinato da terze persone, etc. Per mantenere una qualità eccellente dello strato nobile e quindi della finitura superficiale, consigliamo quanto segue:

a) Prevedere all'ingresso di abitazioni e/o uffici ed altro, la presenza di un tappeto (meglio se uno zerbino in fibra di cocco) atto ad allontanare dalle suole delle scarpe residui di polvere e corpi estranei che potrebbero incidere sia lo strato protettivo che lo strato nobile (sassolini, ghiaino, vetri etc.).

b) Non utilizzare neppure parzialmente utensili elettrici a getto di vapore, si possono danneggiare sia la finitura superficiale che la stabilità dimensionale degli stessi elementi lignei.

c) Non lavare la superficie del pavimento con abbondante acqua, neppure parzialmente od occasionalmente; si creano danni alla stabilità dimensionale degli elementi lignei stessi.

d) Porre sotto tutte le sedie, poltrone, arredi, tavoli ed altro dotati di appoggi, i relativi feltrini di materiale morbido che non incidano la finitura e la superficie della doga, nel caso di spostamento e/o trascinamento degli stessi sul pavimento da parte di terzi, anche accidentalmente.

 


e) Non utilizzare per nessuna ragione, poltroncine girevoli e non, dotate di ruote in plastica dura, sostituirle con altrettante di uguale fattura ma rivestite di gomma morbida (esistono in commercio presso negozi specializzati). L'impiego delle ruote in plastica, provoca immediatamente una irrimediabile degradazione della finitura superficiale e successivamente una incisione anche della fibra legnosa, danneggiandone la superficie in maniera irreversibile. Per quanto riguarda la fase di manutenzione ordinaria, si proceda alla rimozione del pulviscolo depositatosi in superficie, con appositi panni antistatici e/o con aspirapolvere dotato di spazzole morbide; non utilizzare per alcuna ragione utensili ad acqua e/o vapore acqueo che danneggerebbero anche la struttura dimensionale della doga; impiegare quindi prodotti di manutenzione a seconda della finitura superficiale del proprio pavimento. La fase di manutenzione straordinaria è riferibile al momento del completo rifacimento dello strato protettivo superficiale del pavimento ligneo, quindi mediante intervento meccanico e successivo trattamento condotto da operatori del settore; la cadenza di detto intervento è variabile e dipende da fattori esterni e dalle condizioni d'uso alle quali è stata sottoposta la pavimentazione.

ATTENZIONE: per eseguire interventi rigenerativi della superficie lignea rivolgetevi sempre a operatori specializzati del settore legno, non eseguite interventi personalizzati che potrebbero danneggiare il manufatto. A titolo informativo ricordiamo che ogni specie legnosa può essere incisa sulla propria superficie, non esiste legno che non subisca scalfitture, anche minime. L'evidenza o meno dell'incisione dipende da molteplici fattori, la forma dell'utensile o dell'oggetto che accidentalmente cade sul pavimento, l'altezza e la velocità di caduta oltre naturalmente alle varie differenze di durezza che ogni specie legnosa prevede.
STYL MOQUETTES srl - VL. ISONZO 90 - PORTOGRUARO (VE) - Tel. 0421 73391 info@stylmoquettes.it - P.I. 03826710273 - Policy/Privacy
- Cookies Le immagini dei prodotti, appartengono esclusivamente ai marchi trattati ed indicati nel sito.




Questo sito utilizza cookies per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookies | OK